Bologna, 4 marzo 2017 – C’è un mondo blu sotto la superficie dell’acqua. E’ un universo nascosto alla vista, del quale l’uomo ha una conoscenza inferiore a quella dello spazio profondo. L’occasione per esplorarlo, però, in questi giorni è a portata di mano grazie alla maggiore fiera continentale della subacquea. Lo European Diving Show 2017, giunto quest’anno alla 25esima edizione, riunisce infatti a Bologna, fino a domani, tutto il meglio di questo mondo affascinante, tra 250 espositori e 200 appuntamenti fra workshop e conferenze.

Se ci si aggira, anche da profani, fra gli stand del padiglione 36 della Fiera, ci si accorge subito di come tecnologia ed ecologia siano le assolute protagoniste. Da un lato colpiscono le attrezzature, che spaziano dai più tradizionali strumenti del popolo delle immersioni, come sistemi di respirazione, pinne e occhialini, ad apparecchiature elettroniche sofisticate e di ultima generazione.

In particolare, un settore in grande crescita risulta quello della fotografia subacquea, ampiamente rappresentato. Se invece ci si vuole lasciare trasportare, si può sognare con le tantissime proposte di viaggi ed escursioni sottomarine in tutto il mondo, per chi ama vivere il mare da una prospettiva diversa. Dalle mete italiane al Sudest Asiatico e dalle Maldive al Mediterraneo, la natura e l’ecosistema marino, qui, occupano sempre il centro della scena.

Molto affascinante, poi, è lo spazio riservato alla Marina Militare, che mette in mostra curiosi reperti storici, come scafandri e siluri della Grande Guerra, e i più moderni equipaggiamenti usati dai Nuclei Subacquei dei Carabinieri.

“Visto l’affollamento questo Eudi ci fa ben sperare”, racconta Marco Daturi, fondatore del progetto Scubaportal, nato come forum goliardico per appassionati e diventato leader in Italia nell’editoria di settore. “Noi che viviamo questa passione, prima ancora di essere addetti ai lavori, avevamo bisogno dell’ottimismo che queste manifestazioni generano – prosegue poi Daturi – perché la subacquea è un’attività meravigliosa ma di nicchia e un po’ di attenzione le fa proprio bene”. Per chi avesse voglia di fare un tuffo, questa sembra proprio l’occasione giusta.